La scuola come contenitore di eventi