Il contributo dimostra come sia essenziale conciliare le istanze dell'autenticità con quelle delle riparazioni e talvolta sostituzioni. La metodologia rimane unitaria per il restauro del moderno pur considerando le differenze tecnologiche e prestazionali dei sistemi costruttivi in c.a. Deve prevalere il concetto della reintegrazione dell'immagine, non in termini imitativi ma di riaccostamento alla struttura formale. Pertanto rimane valida ai fini della conservazione il riconoscimento dell'opera nella sua consistenza fisica, estetica e storica.

L’architettura del Novecento, il cemento armato, i restauri e l’autenticità

BELLANCA, CALOGERO
2008

Abstract

Il contributo dimostra come sia essenziale conciliare le istanze dell'autenticità con quelle delle riparazioni e talvolta sostituzioni. La metodologia rimane unitaria per il restauro del moderno pur considerando le differenze tecnologiche e prestazionali dei sistemi costruttivi in c.a. Deve prevalere il concetto della reintegrazione dell'immagine, non in termini imitativi ma di riaccostamento alla struttura formale. Pertanto rimane valida ai fini della conservazione il riconoscimento dell'opera nella sua consistenza fisica, estetica e storica.
9788846498861
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Bellanca_Architettura -del-Novecento_2008.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 922.06 kB
Formato Adobe PDF
922.06 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/178703
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact