C'è ancora spazio per l'aura nella scultura contemporanea? A proposito di Luigi Mainolfi.