La motivazione "per relationem"