Della disgiunzione nel pensiero di Proculo