Saggio bio-bibliografico sul fondatore degli studi di storia dell'arte nell'università italiana. Partendo dagli stimoli culturali offerti, nella città di Modena, da collezionisti quali G. Campori, il, Venturi si forma poi sui maggiori "conoscitori" della fine dell'Ottocento, G.B. Cavalcaselle e G. Morelli, sviluppando quel concetto di storia dell'arte che soprattutto tiene conto dell'osservazione attenta e reiterata del manufatto artistico, anche attraverso la riproduzione fotografica.

Adolfo Venturi. La memoria dell'occhio e il rigore della storia

VALERI, Stefano
2009

Abstract

Saggio bio-bibliografico sul fondatore degli studi di storia dell'arte nell'università italiana. Partendo dagli stimoli culturali offerti, nella città di Modena, da collezionisti quali G. Campori, il, Venturi si forma poi sui maggiori "conoscitori" della fine dell'Ottocento, G.B. Cavalcaselle e G. Morelli, sviluppando quel concetto di storia dell'arte che soprattutto tiene conto dell'osservazione attenta e reiterata del manufatto artistico, anche attraverso la riproduzione fotografica.
9788884271631
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/171038
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact