L’avanguardia marginale. La dispositio della rivoluzione delle forme