SULL'EQUILIBRIO NEO-WALRASIANO