La didattica fra inaugurazioni e manutenzione: oltre il “3+2"