La risonanza magnetica è un utile strumento di indagine in medicina cardiovascolare e offre l’opportunità di associare un’elevata accuratezza diagnostica alla corretta stratificazione prognostica dei pazienti. Nella cardiologia dello sport trova attualmente largo impiego, sia grazie ai notevoli progressi tecnologici sia per la necessità sempre più stringente di identificare soggetti apparentemente sani ma portatori di cardiopatie ad elevato rischio di vita durante l’esercizio fisico. Tramite determinate sequenze di analisi è possibile studiare la morfologia e la funzione globale e regionale del cuore, identificare processi infiammatori acuti e cronici, aree di edema e di necrosi miocardica. Inoltre, la possibilità di effettuare una caratterizzazione tissutale del cuore permette di formulare, in modo non invasivo, una diagnosi certa di particolari miocardiopatie. La risonanza magnetica cardiaca può essere ripetuta nel tempo per verificare la risposta a specifiche terapie o monitorare l’andamento di determinati processi patologici: i costi relativi alla gestione delle apparecchiature vengono così controbilanciati dall’enorme potenzialità e beneficio nel management clinico dei pazienti.

La RM cardiaca

Galiuto L;
2011

Abstract

La risonanza magnetica è un utile strumento di indagine in medicina cardiovascolare e offre l’opportunità di associare un’elevata accuratezza diagnostica alla corretta stratificazione prognostica dei pazienti. Nella cardiologia dello sport trova attualmente largo impiego, sia grazie ai notevoli progressi tecnologici sia per la necessità sempre più stringente di identificare soggetti apparentemente sani ma portatori di cardiopatie ad elevato rischio di vita durante l’esercizio fisico. Tramite determinate sequenze di analisi è possibile studiare la morfologia e la funzione globale e regionale del cuore, identificare processi infiammatori acuti e cronici, aree di edema e di necrosi miocardica. Inoltre, la possibilità di effettuare una caratterizzazione tissutale del cuore permette di formulare, in modo non invasivo, una diagnosi certa di particolari miocardiopatie. La risonanza magnetica cardiaca può essere ripetuta nel tempo per verificare la risposta a specifiche terapie o monitorare l’andamento di determinati processi patologici: i costi relativi alla gestione delle apparecchiature vengono così controbilanciati dall’enorme potenzialità e beneficio nel management clinico dei pazienti.
9788847023512
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1659310
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact