La costruzione dei muraglioni del Tevere e la sua percorribilità furono il primo elemento infrastrutturale a configurare l’attraversamento nord-sud di Roma e a innescare uno straordinario salto di scala e di visione nella storia urbana. Con il loro completamento i lungotevere costituirono non solo l’unico ma il più lungo tracciato ininterrotto in grado di connettere i due estremi della città murata e aprirla verso l’Agro. Questo comportò il lento declassamento della direttrice est-ovest – centrata sul sistema via XX Settembre, Quirinale, piazza Venezia, corso Vittorio Emanuele II, Vaticano – e il passaggio della città alla dimensione territoriale e metropolitana, della quale presero atto tutte le proposte successive alla proclamazione dell’Impero fascista. Il testo ripercorre il passaggi di questa vicenda mettendo in luce come l'urbanistica della città fascista ponesse le sue basi su tali politiche fondative di Roma Capitale.

L’espansione della città lungo il Tevere e il piano regolatore di Roma imperiale / Bruschi, Andrea. - (2022), pp. 76-93. - DIAP PRINT.

L’espansione della città lungo il Tevere e il piano regolatore di Roma imperiale

Andrea Bruschi
2022

Abstract

La costruzione dei muraglioni del Tevere e la sua percorribilità furono il primo elemento infrastrutturale a configurare l’attraversamento nord-sud di Roma e a innescare uno straordinario salto di scala e di visione nella storia urbana. Con il loro completamento i lungotevere costituirono non solo l’unico ma il più lungo tracciato ininterrotto in grado di connettere i due estremi della città murata e aprirla verso l’Agro. Questo comportò il lento declassamento della direttrice est-ovest – centrata sul sistema via XX Settembre, Quirinale, piazza Venezia, corso Vittorio Emanuele II, Vaticano – e il passaggio della città alla dimensione territoriale e metropolitana, della quale presero atto tutte le proposte successive alla proclamazione dell’Impero fascista. Il testo ripercorre il passaggi di questa vicenda mettendo in luce come l'urbanistica della città fascista ponesse le sue basi su tali politiche fondative di Roma Capitale.
978-88-229-0881-0
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Bruschi_Roma-istituzioni_cover_2022.pdf

solo gestori archivio

Note: copertina
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 2.65 MB
Formato Adobe PDF
2.65 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Bruschi_Tevere-Roma_2022.pdf

solo gestori archivio

Note: testo "Roma città delle istituzioni"
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 8.66 MB
Formato Adobe PDF
8.66 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1655458
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact