Indaga l'introduzione e la sempre più massiccia presenza del repertorio goldoniano sui teatri romani prima del 1758, anno in cui il commediografo approda nella città eterna, con particolare riferimento al ruolo che potrebbero aver avuto in questo progressivo successo l'ambasciatore veneziano Pietro Andrea Cappello e sua moglie Eleonora Collalto. Rilegge inoltre il ruolo di Goldoni a Roma anche all'interno del più ampio dibattito intorno alla liceità del teatro sviluppato a partire dagli scritti di Concina.

La diplomazia della Serenissima: Goldoni e Roma

Tavazzi
2022

Abstract

Indaga l'introduzione e la sempre più massiccia presenza del repertorio goldoniano sui teatri romani prima del 1758, anno in cui il commediografo approda nella città eterna, con particolare riferimento al ruolo che potrebbero aver avuto in questo progressivo successo l'ambasciatore veneziano Pietro Andrea Cappello e sua moglie Eleonora Collalto. Rilegge inoltre il ruolo di Goldoni a Roma anche all'interno del più ampio dibattito intorno alla liceità del teatro sviluppato a partire dagli scritti di Concina.
978-88-9359-660-2
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Tavazzi_Diplomazia-della-Serenissima_2022.pdf.pdf

accesso aperto

Note: Tavazzi_Diplomazia-della-Serenissima_2022.pdf
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.33 MB
Formato Adobe PDF
1.33 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1652633
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact