Il saggio mette in comparazione l'organizzazione e l'attività di due organismi sindacali rappresentativi delle campagne italiane, la Coldiretti e l'Alleanza nazionale dei contadini, tra gli anni quaranta e sessanta del Novecento. Due modi di intendere il ruolo della rappresentanza in quegli anni di profonde trasformazioni del paese, nel quadro della Guerra fredda, con i rispettivi legami internazionali e partiti di riferimento: la Dc per la prima, il Psi e soprattutto il Pci per la seconda. Due organizzazioni diverse che tuttavia convergono nella crisi dell'agricoltura negli anni Settanta.

La rappresentanza politico-sindacale: Coldiretti e Alleanza nazionale dei contadini a confronto

Bernardi Emanuele
2022

Abstract

Il saggio mette in comparazione l'organizzazione e l'attività di due organismi sindacali rappresentativi delle campagne italiane, la Coldiretti e l'Alleanza nazionale dei contadini, tra gli anni quaranta e sessanta del Novecento. Due modi di intendere il ruolo della rappresentanza in quegli anni di profonde trasformazioni del paese, nel quadro della Guerra fredda, con i rispettivi legami internazionali e partiti di riferimento: la Dc per la prima, il Psi e soprattutto il Pci per la seconda. Due organizzazioni diverse che tuttavia convergono nella crisi dell'agricoltura negli anni Settanta.
9791254690192
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Bernardi, Coldiretti e Alleanza dei contadini.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 890.34 kB
Formato Adobe PDF
890.34 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1651679
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact