Tra resistenze applicative ed istanze restauratrici