la riforma elettorale tra praticabilità e coerenza