Da Plutarco a Shakespeare: il Giulio Cesare