At the beginning of the 1980s, G. C. Horrocks argued that neither the preverbal nor the prepositional function of the local particle have been documented in Homeric poetry. This opinion differs from what is claimed in traditional studies and, in particular, in the works of P. Chantraine. In order to assess the degree of the formation of prepositional phrases in Homeric Greek, this work analyses sections of the Iliad and the Odyssey. For this purpose, evaluation criteria suited to the complex linguistic material in question are established. Following an analysis of the Homeric material and the observation of stylistic data, we conclude that Homer’s poetry provides evidence of both the ancient adverbial function of local particles and fully developed prepositional phrases.

Al principio degli anni Ottanta, G. C. Horrocks ha stabilito che nei poemi omerici non sono ancora documentati né la funzione preverbiale né la funzione preposizionale delle particelle localistiche. Questo punto di vista differisce da quanto è sostenuto negli studi tradizionali e, in particolare, nei lavori scritti da P. Chantraine. Al fine di verificare lo stato di formazione dei sintagmi preposizionali nel greco omerico, nel presente lavoro è stato analizzato parte del materiale documentato dall' "Iliade" e dall' "Odissea"; a tale scopo sono stati individuati criteri valutativi tali da risultare adeguati al complesso materiale linguistico preso in esame. In seguito all'analisi del materiale omerico selezionato e all'osservazione dei dati stilistici, si è giunti alla conclusione che, contrariamente a quanto sostenuto da G. C. Horrocks, i poemi omerici testimoniano sia l'antica funzione avverbiale delle particelle localistiche sia sintagmi preposizionali pienamente sviluppati.

Dall'avverbio localistico alla preposizione in Omero / Pompeo, Flavia. - STAMPA. - (2002), pp. 1-110.

Dall'avverbio localistico alla preposizione in Omero

POMPEO, Flavia
2002

Abstract

Al principio degli anni Ottanta, G. C. Horrocks ha stabilito che nei poemi omerici non sono ancora documentati né la funzione preverbiale né la funzione preposizionale delle particelle localistiche. Questo punto di vista differisce da quanto è sostenuto negli studi tradizionali e, in particolare, nei lavori scritti da P. Chantraine. Al fine di verificare lo stato di formazione dei sintagmi preposizionali nel greco omerico, nel presente lavoro è stato analizzato parte del materiale documentato dall' "Iliade" e dall' "Odissea"; a tale scopo sono stati individuati criteri valutativi tali da risultare adeguati al complesso materiale linguistico preso in esame. In seguito all'analisi del materiale omerico selezionato e all'osservazione dei dati stilistici, si è giunti alla conclusione che, contrariamente a quanto sostenuto da G. C. Horrocks, i poemi omerici testimoniano sia l'antica funzione avverbiale delle particelle localistiche sia sintagmi preposizionali pienamente sviluppati.
88-85134-55-6
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Pompeo_Avverbio-localistico-preposizione_2002.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 4.43 MB
Formato Adobe PDF
4.43 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/155910
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact