Luce, superficie, visione: il modello come metafora