ms. 1, c. 5r: Uranio Tegeo (Vincenzo Leonio). non più d’amor, ma sol di sdegno ardente