LʼAutrice analizza quali possano essere le conseguenze delle politiche di bilancio sul patrimonio netto e sul capitale sociale della società, con particolare attenzione alla responsabilità che tali scelte possono comportare per chi le ha effettuate e per chi le abbia avvalorate o consentite. Prendendo le mosse da una possibile definizione delle politiche di bilancio, si traccia il confine tra lʼarbitraggio conseguente alla presenza di diversi criteri di valutazione e la falsità o lʼincompletezza dellʼinformazione societaria. Lo studio si articola così in due parti: una prima, volta a definire le politiche di bilancio e segnare i confini tra la valutazione discrezionale degli operatori e la dolosa o colposa manipolazione dei dati, sino alla delineazione del reato di false comunicazioni sociali, ed una seconda parte, che analizza le conseguenze in tema di invalidità della delibera assembleare che approvi un bilancio falso e di responsabilità dei soggetti coinvolti nellʼiter di formazione del bilancio, anche in tal caso con un inevitabile cenno al confine penale del falso in bilancio, ma innanzitutto avuto riguardo della legale gestione dellʼente associativo. Il punto di osservazione dellʼanalisi è il patrimonio netto, quale indicatore sintetico degli effetti che le politiche di bilancio producono e degli interessi, diversi, quando non anche confliggenti, che sullo stesso insistono.

Gli effetti delle politiche di bilancio sul patrimonio netto. Il confine del falso in bilancio / Postiglione, Annalisa. - (2017), pp. 1-168.

Gli effetti delle politiche di bilancio sul patrimonio netto. Il confine del falso in bilancio

Postiglione Annalisa
2017

Abstract

LʼAutrice analizza quali possano essere le conseguenze delle politiche di bilancio sul patrimonio netto e sul capitale sociale della società, con particolare attenzione alla responsabilità che tali scelte possono comportare per chi le ha effettuate e per chi le abbia avvalorate o consentite. Prendendo le mosse da una possibile definizione delle politiche di bilancio, si traccia il confine tra lʼarbitraggio conseguente alla presenza di diversi criteri di valutazione e la falsità o lʼincompletezza dellʼinformazione societaria. Lo studio si articola così in due parti: una prima, volta a definire le politiche di bilancio e segnare i confini tra la valutazione discrezionale degli operatori e la dolosa o colposa manipolazione dei dati, sino alla delineazione del reato di false comunicazioni sociali, ed una seconda parte, che analizza le conseguenze in tema di invalidità della delibera assembleare che approvi un bilancio falso e di responsabilità dei soggetti coinvolti nellʼiter di formazione del bilancio, anche in tal caso con un inevitabile cenno al confine penale del falso in bilancio, ma innanzitutto avuto riguardo della legale gestione dellʼente associativo. Il punto di osservazione dellʼanalisi è il patrimonio netto, quale indicatore sintetico degli effetti che le politiche di bilancio producono e degli interessi, diversi, quando non anche confliggenti, che sullo stesso insistono.
978-88-495-3340-8
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Postiglione_Effetti_2017.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 824.53 kB
Formato Adobe PDF
824.53 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1416849
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact