Alla fine del XIX secolo gli ambienti artistici mitteleuropei, alimentati da un comune fondo filosofico e letterario, furono capaci di accogliere diversi stimoli culturali per restituirne un'originale sintesi interpretativa. I saggio analizza quindi i fenomeni culturali, filosofici ed artistici del giapponismo, del simbolismo, dello Jugendstil, delle Secessioni, i protagonisti e le loro opere innovative. Con un coerente percorso estetico, che coinvolge personalità del calibro di Klimt e Kandinskij, l'arte mitteleuropea arriva, per prima, all'arte astratta.

L'arte mitteleuropea tra esotismo, simbolismo ed astrazione / Chiappori, Maria Grazia. - (2014), pp. 36-76.

L'arte mitteleuropea tra esotismo, simbolismo ed astrazione

Chiappori, Maria Grazia
2014

Abstract

Alla fine del XIX secolo gli ambienti artistici mitteleuropei, alimentati da un comune fondo filosofico e letterario, furono capaci di accogliere diversi stimoli culturali per restituirne un'originale sintesi interpretativa. I saggio analizza quindi i fenomeni culturali, filosofici ed artistici del giapponismo, del simbolismo, dello Jugendstil, delle Secessioni, i protagonisti e le loro opere innovative. Con un coerente percorso estetico, che coinvolge personalità del calibro di Klimt e Kandinskij, l'arte mitteleuropea arriva, per prima, all'arte astratta.
978-88-907634-2-7
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1405629
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact