Nato a Capodistria e formatosi a Venezia, Francesco Trevisani (1656-1746) ha lungamente operato a Roma, per committenti di prestigio come Flavio Chigi e il cardinale Pietro Ottoboni, cultore di musica e teatro, che lo introdusse nel suo fecondo circolo culturale e nell'Accademia dell'Arcadia.Altre importanti committenze vennero dai Savoia, dagli Stuart in esilio a Roma, dalla nobiltà, anche d'Oltralpe. Il contributo esamina la vasta e multiforme produzione del pittore nel Lazio, come l'importante intervento a Bolsena, e a Roma, spaziando dai cicli di soggetto religioso alle tele bucoliche, ai ritratti.

Francesco Trevisani / CHIAPPORI, MARIA GRAZIA GIULIA. - (2019), pp. 56-73.

Francesco Trevisani

Chiappori Maria Grazia
2019

Abstract

Nato a Capodistria e formatosi a Venezia, Francesco Trevisani (1656-1746) ha lungamente operato a Roma, per committenti di prestigio come Flavio Chigi e il cardinale Pietro Ottoboni, cultore di musica e teatro, che lo introdusse nel suo fecondo circolo culturale e nell'Accademia dell'Arcadia.Altre importanti committenze vennero dai Savoia, dagli Stuart in esilio a Roma, dalla nobiltà, anche d'Oltralpe. Il contributo esamina la vasta e multiforme produzione del pittore nel Lazio, come l'importante intervento a Bolsena, e a Roma, spaziando dai cicli di soggetto religioso alle tele bucoliche, ai ritratti.
978-88-909064-3-5
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1404661
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact