Si approfondisce il pieno e complesso rilievo che il periodo romano ha avuto sulla formazione di Giuseppe Piermarini (1734-1808), finora non sufficientemente considerato dalla critica, quasi esclusivamente centrata sul tema dei rapporti con Vanvitelli. Secondo i brevi cenni dei biografi, Piermarini svolse il suo apprendistato presso lo studio dell'architetto senese Paolo Posi passando solo in un secondo tempo nello studio vanvitelliano diretto da Carlo Murena.

Apprendistato romano / Tabarrini, Marisa. - (1998), pp. 62-63.

Apprendistato romano

Marisa Tabarrini
1998

Abstract

Si approfondisce il pieno e complesso rilievo che il periodo romano ha avuto sulla formazione di Giuseppe Piermarini (1734-1808), finora non sufficientemente considerato dalla critica, quasi esclusivamente centrata sul tema dei rapporti con Vanvitelli. Secondo i brevi cenni dei biografi, Piermarini svolse il suo apprendistato presso lo studio dell'architetto senese Paolo Posi passando solo in un secondo tempo nello studio vanvitelliano diretto da Carlo Murena.
Giuseppe Piermarini. I disegni di Foligno. Il volto piermariniano della Scala
88-435-6240-1
Giuseppe Piermarini; formazione; Roma; Paolo Posi; Carlo Murena; Luigi Vanvitelli
02 Pubblicazione su volume::02a Capitolo o Articolo
Apprendistato romano / Tabarrini, Marisa. - (1998), pp. 62-63.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Tabarrini_Apprendistato-romano_1998.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.74 MB
Formato Adobe PDF
1.74 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1343083
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact