Gli anni della Seconda Guerra Mondiale (1940-45) vedono, come per tutta Italia, modificarsi il tessuto urbano stesso di Roma e, con esso, di piazza Vittorio Emanuele, cuore dell'Esquilino. Un segno forte è costituito, in particolare, dall'allestimento di un "Villaggio del soldato" all'interno dei suoi giardini, mentre ricoveri antiaerei sono previsti tutto intorno. D'altro canto la piazza va a collocarsi tra i luoghi canonici del "mercato nero" cittadino, uscito alla luce del sole e fornito di ogni specie di merce dall'arrivo degli Alleati, nel giugno 1944.

Piazza Vittorio in guerra / Piccioni, Lidia. - (2019), pp. 54-57.

Piazza Vittorio in guerra

Piccioni, Lidia
2019

Abstract

Gli anni della Seconda Guerra Mondiale (1940-45) vedono, come per tutta Italia, modificarsi il tessuto urbano stesso di Roma e, con esso, di piazza Vittorio Emanuele, cuore dell'Esquilino. Un segno forte è costituito, in particolare, dall'allestimento di un "Villaggio del soldato" all'interno dei suoi giardini, mentre ricoveri antiaerei sono previsti tutto intorno. D'altro canto la piazza va a collocarsi tra i luoghi canonici del "mercato nero" cittadino, uscito alla luce del sole e fornito di ogni specie di merce dall'arrivo degli Alleati, nel giugno 1944.
9788833651873
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Piccioni_Piazza-Vittorio-guerra_2019.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 584.11 kB
Formato Adobe PDF
584.11 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1340708
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact