Il cinema e i limiti della testimonianza. Dall’immagine dell’11 settembre al Massacro di Parigi in "Niente da nascondere"