“Ho bisogno della mia autonomia!” Districare i nodi di genere nel lavoro scientifico