Parlare della figura della madre in letteratura non è oggi né una novità né un azzardo. L’azione congiunta – a livello concettuale, epistemologico e metodologico – delle riflessioni legate all’avvento del Postmoderno, dei Cultural Studies, dei Gender and Women Studies ci ha abituato a guardare con estrema attenzione ai discorsi che la società complessa ha prodotto e produce su ruoli, modelli e figurazioni, anche attraverso i linguaggi specifici delle arti, per poi depositarli nell’immaginario collettivo. Lo dimostra ormai più di un ventennio di studi e anche di opere letterarie che hanno indagato le relazioni e i legami familiari, in particolare dal punto di vista del rapporto madri e figlie, padri e figli e/o figlie, genitori e prole, uomini o donne che siano i soggetti produttori di tali discorsi . L'articolo propone però un punto di vista innovativo da cui guardare all'argomento, e cioé, prediligere un'esplorazione che metta in luce la serie delle conseguenze che la modellizzazione di tali relazioni comportano sul piano della facoltà autoriale e sulle forme del rapporto che attraverso di esso l’autore o l’autrice instaura con la scrittura e con il progetto di costruzione del sé che essa comporta, partendo, innazi tutto, da una riflessione su quanto proposto dalla letteratura main streaming.

Figurazioni del materno e voci narranti nella letteratura italiana fra Otto e Novecento / Storini, Monica Cristina. - STAMPA. - 1(2017), pp. 109-127.

Figurazioni del materno e voci narranti nella letteratura italiana fra Otto e Novecento

Monica Cristina Storini
2017

Abstract

Parlare della figura della madre in letteratura non è oggi né una novità né un azzardo. L’azione congiunta – a livello concettuale, epistemologico e metodologico – delle riflessioni legate all’avvento del Postmoderno, dei Cultural Studies, dei Gender and Women Studies ci ha abituato a guardare con estrema attenzione ai discorsi che la società complessa ha prodotto e produce su ruoli, modelli e figurazioni, anche attraverso i linguaggi specifici delle arti, per poi depositarli nell’immaginario collettivo. Lo dimostra ormai più di un ventennio di studi e anche di opere letterarie che hanno indagato le relazioni e i legami familiari, in particolare dal punto di vista del rapporto madri e figlie, padri e figli e/o figlie, genitori e prole, uomini o donne che siano i soggetti produttori di tali discorsi . L'articolo propone però un punto di vista innovativo da cui guardare all'argomento, e cioé, prediligere un'esplorazione che metta in luce la serie delle conseguenze che la modellizzazione di tali relazioni comportano sul piano della facoltà autoriale e sulle forme del rapporto che attraverso di esso l’autore o l’autrice instaura con la scrittura e con il progetto di costruzione del sé che essa comporta, partendo, innazi tutto, da una riflessione su quanto proposto dalla letteratura main streaming.
9788861101784
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Storini_Figurazioni_1_2017.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 442.56 kB
Formato Adobe PDF
442.56 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Storini_Figurazioni_2_2017.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 2.05 MB
Formato Adobe PDF
2.05 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1091240
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact