Il saggio indaga la fortuna della tendenza architettonica borrominista a Roma a cavallo e nella prima metà del Settecento. Il saggio estende la sua indagine al tema più generale della cultura della capitale di Roma caratterizzata nel periodo indicato da un vero pluralismo linguistico, esplicitato più che nella compresenza di distinte proposte - berninismo, borrominismo, tardo manierismo, classicismo arcadico - in una sorta di sintetismo eclettico basato sulla convivenza in uno stesso tema di ispirazioni provenienti da fonti diverse.

La fortuna artistica di Borromini nella prima metà del ‘700 e la polemica classicista

TABARRINI MARISA
1999

Abstract

Il saggio indaga la fortuna della tendenza architettonica borrominista a Roma a cavallo e nella prima metà del Settecento. Il saggio estende la sua indagine al tema più generale della cultura della capitale di Roma caratterizzata nel periodo indicato da un vero pluralismo linguistico, esplicitato più che nella compresenza di distinte proposte - berninismo, borrominismo, tardo manierismo, classicismo arcadico - in una sorta di sintetismo eclettico basato sulla convivenza in uno stesso tema di ispirazioni provenienti da fonti diverse.
978-88-97414-35-3
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1079274
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact