The wealth that resulted: from the rich economic network in Beheira is reflected in the baths building found at Kom al-Ahmer, which is the second largest surviving baths in Egypt. In the Roman period, Kom al-Ahmer may have been the nome capital, Metelis, while the adjoining site of Kom Wasit could have previously been the capital during the late Dynastic era. Their location makes them well placed for trade, as they are sited 6 km east of the Rosetta branch of the Nile, 40 km south of Heracleion, and 53 km southeast of Alexandria. Excavations and a more detailed survey carried out at Kom al-Ahmer and Kom Wasit in 2012 yielded significant finds, including a building with a paved floor and an adjoining redbrick basin. Of the pottery collected, which dates to the 5th and 9th centuries A.D., 77% of the amphorae are imported, with the majority from Cilicia - a confirmation of direct trade with Mediterranean ports.

La missione dell'Università degli Studi di Siena ha continuato la ricerca nel Delta Occidentale del Nilo con una campagna diretta sul campo da M. Kenawi e sotto la direzione scientifica di E. Papi, dedicata ai siti di Kom al-Ahmer I, che chiameremo semplicemente Kom al-Ahmer, e Kom Wasit. In questo articolo sarà discusso solamente il primo dei due siti, che è probabilmente identificabile con la capitale del nomos, l'antica Metelis. A partire dal 2012 l'Università degli Studi di Siena, in collaborazione con il Centro Archeologico Italo-Egiziano, ha iniziato lo scavo a cui hanno preso parte: Valentina Gasperini (co-direttrice e ceramologa), Irene Cestari (responsabile dei laboratori), Ilaria Rossetti (topografa), Giorgia Marchiori (archeologa), Virginia Fileccia (archeologa) e Barbara Rizzo (disegnatrice).

Kom al-Ahmer I (Antica Metelis?). Rapporto preliminare sulle missioni 2008-2012

Ilaria Rossetti;
2013

Abstract

La missione dell'Università degli Studi di Siena ha continuato la ricerca nel Delta Occidentale del Nilo con una campagna diretta sul campo da M. Kenawi e sotto la direzione scientifica di E. Papi, dedicata ai siti di Kom al-Ahmer I, che chiameremo semplicemente Kom al-Ahmer, e Kom Wasit. In questo articolo sarà discusso solamente il primo dei due siti, che è probabilmente identificabile con la capitale del nomos, l'antica Metelis. A partire dal 2012 l'Università degli Studi di Siena, in collaborazione con il Centro Archeologico Italo-Egiziano, ha iniziato lo scavo a cui hanno preso parte: Valentina Gasperini (co-direttrice e ceramologa), Irene Cestari (responsabile dei laboratori), Ilaria Rossetti (topografa), Giorgia Marchiori (archeologa), Virginia Fileccia (archeologa) e Barbara Rizzo (disegnatrice).
9789778509007
The wealth that resulted: from the rich economic network in Beheira is reflected in the baths building found at Kom al-Ahmer, which is the second largest surviving baths in Egypt. In the Roman period, Kom al-Ahmer may have been the nome capital, Metelis, while the adjoining site of Kom Wasit could have previously been the capital during the late Dynastic era. Their location makes them well placed for trade, as they are sited 6 km east of the Rosetta branch of the Nile, 40 km south of Heracleion, and 53 km southeast of Alexandria. Excavations and a more detailed survey carried out at Kom al-Ahmer and Kom Wasit in 2012 yielded significant finds, including a building with a paved floor and an adjoining redbrick basin. Of the pottery collected, which dates to the 5th and 9th centuries A.D., 77% of the amphorae are imported, with the majority from Cilicia - a confirmation of direct trade with Mediterranean ports.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1079142
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact