Sulla determinabilità dei crediti garantiti da pegno