This paper examines the importance of locations, and the continuity of Italian settings, in the work of W. Shakespeare. Specifically, Verona in The Two Gentlemen is not only the first Italian location but, possibly, the first title location in Shakespeare. Although it is stylized, according to the romantic comedy and mode conventions, it also foreshadows the more vivid locale of Verona in Romeo and Juliet, as well as – in a comprehensive image of Italy – the cognates cities of Milan, Mantua, Padua and Venice.

L'articolo esamina l'importanza del setting geografico nelle opera di william Shakespeare e la continuità e il rapporto con l'Italia del drammaturgo elisabettiano. In particolare la città di Verona viene esaminata in quanto location di uno dei primi plays shakespeariani, tanto nella stilizzazione romanzesca quanto nella concretezza del dettaglio, presupposto alla più vivida evocazione del luogo in Romeo and Juliet. Si sottolinea l'importanza di un'immagine complessiva dell'Italia (che collega la città di Verona a Milano, città in cui effettivamente si svolge la maggioranza delle scene del play, a Mantova, e alla successive esplorazione del tema 'veneziano'); come pure il gioco oppositivo di città e locus amoenus/horribilis, con il quasi parodico scioglimento nella foresta della scena finale.

La "Fair Verona" di Shakespeare / Martino, Mario Costantino Benedetto. - STAMPA. - (2017), pp. 65-71.

La "Fair Verona" di Shakespeare

martino mario costantino
2017

Abstract

L'articolo esamina l'importanza del setting geografico nelle opera di william Shakespeare e la continuità e il rapporto con l'Italia del drammaturgo elisabettiano. In particolare la città di Verona viene esaminata in quanto location di uno dei primi plays shakespeariani, tanto nella stilizzazione romanzesca quanto nella concretezza del dettaglio, presupposto alla più vivida evocazione del luogo in Romeo and Juliet. Si sottolinea l'importanza di un'immagine complessiva dell'Italia (che collega la città di Verona a Milano, città in cui effettivamente si svolge la maggioranza delle scene del play, a Mantova, e alla successive esplorazione del tema 'veneziano'); come pure il gioco oppositivo di città e locus amoenus/horribilis, con il quasi parodico scioglimento nella foresta della scena finale.
9788884557032
This paper examines the importance of locations, and the continuity of Italian settings, in the work of W. Shakespeare. Specifically, Verona in The Two Gentlemen is not only the first Italian location but, possibly, the first title location in Shakespeare. Although it is stylized, according to the romantic comedy and mode conventions, it also foreshadows the more vivid locale of Verona in Romeo and Juliet, as well as – in a comprehensive image of Italy – the cognates cities of Milan, Mantua, Padua and Venice.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Martino_La-fair-verona_2017.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 3.41 MB
Formato Adobe PDF
3.41 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1065236
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact