Ha partecipato con BSR video alla mostra internazionale collettiva Design Pécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / a Pécs (Ungheria). La mostra, dove esposti risultati di opere multimediali e 3D printing di artisti internazionali, è stata aperta in concomitanza con 1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. L’operazione artistica condotta da Dal Falco si può sintetizzare come una sorta di “rianimazione” virtuale del capolavoro di Paolo Uccello, il trittico della Battaglia di San Romano, che interpreta i tre momenti cruciali della battaglia tra fiorentini e senesi svoltasi il 1 giugno del 1432 in località Torre di San Romano. Le tre tavole erano riunite fino al ‘700 - secondo un inventario del 1492 - nel palazzo mediceo di Via Larga. Oggi le opere sono conservate in tre distinti musei: “Niccolò da Tolentino a capo delle truppe fiorentine” alla National Gallery di Londra, “Il disarcionamento di Bernardino Della Ciarda” agli Uffizi di Firenze, “Il controattacco di Micheletto da Cotignola” al Louvre di Parigi. L’idea di Dal Falco è stata quella di riunire il trittico in una visione simultanea, applicando la cinesi alla fissità attraverso la musica e il movimento di texture che presentano analogie morfologiche rispetto alle linee di forza dei principali elementi dipinti. Le materie virtuali utilizzate fanno parte di un vasto archivio fotografico di superfici materiche e texture realizzato da DF negli ultimi dieci anni. Tali immagini, manipolate digitalmente, danno luogo a singolari gradazioni di atmosfera e quindi ad un’interpretazione “dell’aria della battaglia”, quello che Paolo Uccello non dipinse nelle sue opere. Il primo video, dedicato al quadro che rappresenta “Micheletto da Cotignola” è stato realizzato nel 2005 e presentato alla Rassegna Arcdocfest internazionale di video di Roma Design+, 4° international design expo nel giugno del 2006. Gli altri due video, sono invece stati concepiti e realizzati tra il 2005 e il 2006. La proiezione del trittico virtuale è avvenuta in occasione della Mostra personale tenuta nell’ottobre del 2008 presso la Galleria Embrice di Carlo Severati a Roma. La mostra e il catalogo sono a cura di Paolo Balmas, mentre l’allestimento è stato ideato e realizzato da C. Severati. Dal Falco participated with BSR video at the international collective exhibition Design Pécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / in Pécs (Hungary). The exhibition, where exhibited results of multimedia works and 3D printing by international artists, was opened in conjunction with1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. The artistic operation conducted by Dal Falco can be summarized as a sort of virtual "reanimation" of the masterpiece by Paolo Uccello, the triptych of the Battle of San Romano, which interprets the three crucial moments of the battle between Florence and Siena held on June 1 1432 in Torre di San Romano. the three paintings were reunited until the eighteenth century - according to an inventory of 1492 - in the Medici palace in Via Larga. Today the works are kept in three different museums: "Niccolò da Tolentino at the head of the Florentine troops" at the National Gallery in London, "The disruption of Bernardino Della Ciarda" at the Uffizi in Florence, "The counterattack of Micheletto da Cotignola" at the Louvre of Paris. Dal Falco's idea was to bring together the triptych in a simultaneous vision, applying the movement of patterns to the images of the paintings, patterns that present morphological similarities to the lines of force of the main painted elements. The virtual materials used are part of a vast photographic archive of surfaces and realized by Dal Falco in the last ten years. These images, digitally manipulated, give rise to singular shades of atmosphere and therefore to an interpretation of the "air of battle", what Paolo Uccello did not paint in his works. The first video, dedicated to the painting representing "Micheletto da Cotignola" was produced in 2005 and presented at the Rome Design Arcdocfest of Rome Design +, 4th international design expo in June 2006. The screening of the virtual triptych took place during the personal exhibition held in October 2008 at the Embrice Gallery of Carlo Severati in Rome. The exhibition and the catalog are curated by Paolo Balmas, while the exhibition was conceived and created by C. Severati.

“BSRvideo”. DesignPécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / 1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. 25 - 09 / 12 - 10 Pécs (Hungary) / DAL FALCO, Federica. - CD-ROM. - (2015).

“BSRvideo”. DesignPécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / 1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. 25 - 09 / 12 - 10 Pécs (Hungary)

Federica Dal Falco
2015

Abstract

Ha partecipato con BSR video alla mostra internazionale collettiva Design Pécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / a Pécs (Ungheria). La mostra, dove esposti risultati di opere multimediali e 3D printing di artisti internazionali, è stata aperta in concomitanza con 1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. L’operazione artistica condotta da Dal Falco si può sintetizzare come una sorta di “rianimazione” virtuale del capolavoro di Paolo Uccello, il trittico della Battaglia di San Romano, che interpreta i tre momenti cruciali della battaglia tra fiorentini e senesi svoltasi il 1 giugno del 1432 in località Torre di San Romano. Le tre tavole erano riunite fino al ‘700 - secondo un inventario del 1492 - nel palazzo mediceo di Via Larga. Oggi le opere sono conservate in tre distinti musei: “Niccolò da Tolentino a capo delle truppe fiorentine” alla National Gallery di Londra, “Il disarcionamento di Bernardino Della Ciarda” agli Uffizi di Firenze, “Il controattacco di Micheletto da Cotignola” al Louvre di Parigi. L’idea di Dal Falco è stata quella di riunire il trittico in una visione simultanea, applicando la cinesi alla fissità attraverso la musica e il movimento di texture che presentano analogie morfologiche rispetto alle linee di forza dei principali elementi dipinti. Le materie virtuali utilizzate fanno parte di un vasto archivio fotografico di superfici materiche e texture realizzato da DF negli ultimi dieci anni. Tali immagini, manipolate digitalmente, danno luogo a singolari gradazioni di atmosfera e quindi ad un’interpretazione “dell’aria della battaglia”, quello che Paolo Uccello non dipinse nelle sue opere. Il primo video, dedicato al quadro che rappresenta “Micheletto da Cotignola” è stato realizzato nel 2005 e presentato alla Rassegna Arcdocfest internazionale di video di Roma Design+, 4° international design expo nel giugno del 2006. Gli altri due video, sono invece stati concepiti e realizzati tra il 2005 e il 2006. La proiezione del trittico virtuale è avvenuta in occasione della Mostra personale tenuta nell’ottobre del 2008 presso la Galleria Embrice di Carlo Severati a Roma. La mostra e il catalogo sono a cura di Paolo Balmas, mentre l’allestimento è stato ideato e realizzato da C. Severati. Dal Falco participated with BSR video at the international collective exhibition Design Pécs Kiàllitas-Sorozat / Nador Galéria / in Pécs (Hungary). The exhibition, where exhibited results of multimedia works and 3D printing by international artists, was opened in conjunction with1st Hungarian lnterdisciplinary 3D Printing Conference. The artistic operation conducted by Dal Falco can be summarized as a sort of virtual "reanimation" of the masterpiece by Paolo Uccello, the triptych of the Battle of San Romano, which interprets the three crucial moments of the battle between Florence and Siena held on June 1 1432 in Torre di San Romano. the three paintings were reunited until the eighteenth century - according to an inventory of 1492 - in the Medici palace in Via Larga. Today the works are kept in three different museums: "Niccolò da Tolentino at the head of the Florentine troops" at the National Gallery in London, "The disruption of Bernardino Della Ciarda" at the Uffizi in Florence, "The counterattack of Micheletto da Cotignola" at the Louvre of Paris. Dal Falco's idea was to bring together the triptych in a simultaneous vision, applying the movement of patterns to the images of the paintings, patterns that present morphological similarities to the lines of force of the main painted elements. The virtual materials used are part of a vast photographic archive of surfaces and realized by Dal Falco in the last ten years. These images, digitally manipulated, give rise to singular shades of atmosphere and therefore to an interpretation of the "air of battle", what Paolo Uccello did not paint in his works. The first video, dedicated to the painting representing "Micheletto da Cotignola" was produced in 2005 and presented at the Rome Design Arcdocfest of Rome Design +, 4th international design expo in June 2006. The screening of the virtual triptych took place during the personal exhibition held in October 2008 at the Embrice Gallery of Carlo Severati in Rome. The exhibition and the catalog are curated by Paolo Balmas, while the exhibition was conceived and created by C. Severati.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1060974
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact