Verso una nuova intensità d’uso del patrimonio residenziale pubblico