Landfill sites are ideal locations for urban transformations. We cannot continue to deal with the waste disposal problem by moving it beyond our border and using up other people’s land, we must undertake this risk in our own country. Because they offer more freedom for planning, landfill sites are areas where making change is not only desirable but also possible, They are more flexible sites, where there are not normative restrictions and the possibility to construct new buildings or services is allowed within urban regulations and where the benefits from positive social expectations can be enjoyed.

Cosa fare dei rifiuti solidi? Come si sono trasformate, nel corso del tempo, le aree degli scarti? I luoghi dello scarto hanno costituito, nella storia delle città, il terreno privilegiato per quelle trasformazioni sostenibili e intrinseche allo sviluppo urbano. Pur nella consapevolezza che il declino, la decadenza e, i rifiuti fanno parte della vita e della crescita delle specie viventi sulla terra, questo interrogativo attraversa la storia della civiltà umana dalla sua origine senza produrre risposte univoche e convincenti. Le soluzioni adottate per rispondere a questo quesito si sono adattate ai cambiamenti tecnici, scientifici e culturali della società. Mentre aria e acqua sono sempre state scelte come i principali veicoli di allontanamento e diluizione dei residui liquidi e aeriformi della produzione e del consumo, per lo smaltimento dei rifiuti solidi si è ricorso, nel tempo, a una doppia strategia di smaltimento: l’accumulazione in terreni di discarica e il riciclo. Gli scarti sono stati affidati alle correnti di fiumi e mari ma essendo note, fin da epoca remota, le conseguenze negative sull’equilibrio ecologico e sanitario dell’ambiente circostante che derivano da questa pratica, sono relegati a discariche a terra, presenze scomode e inquietanti per le stesse comunità che le producono.

Le aree degli scarti nella storia delle città / Morgia, Federica. - STAMPA. - 2(2016), pp. 68-71.

Le aree degli scarti nella storia delle città

Federica Morgia
2016

Abstract

Cosa fare dei rifiuti solidi? Come si sono trasformate, nel corso del tempo, le aree degli scarti? I luoghi dello scarto hanno costituito, nella storia delle città, il terreno privilegiato per quelle trasformazioni sostenibili e intrinseche allo sviluppo urbano. Pur nella consapevolezza che il declino, la decadenza e, i rifiuti fanno parte della vita e della crescita delle specie viventi sulla terra, questo interrogativo attraversa la storia della civiltà umana dalla sua origine senza produrre risposte univoche e convincenti. Le soluzioni adottate per rispondere a questo quesito si sono adattate ai cambiamenti tecnici, scientifici e culturali della società. Mentre aria e acqua sono sempre state scelte come i principali veicoli di allontanamento e diluizione dei residui liquidi e aeriformi della produzione e del consumo, per lo smaltimento dei rifiuti solidi si è ricorso, nel tempo, a una doppia strategia di smaltimento: l’accumulazione in terreni di discarica e il riciclo. Gli scarti sono stati affidati alle correnti di fiumi e mari ma essendo note, fin da epoca remota, le conseguenze negative sull’equilibrio ecologico e sanitario dell’ambiente circostante che derivano da questa pratica, sono relegati a discariche a terra, presenze scomode e inquietanti per le stesse comunità che le producono.
9788898774425
Landfill sites are ideal locations for urban transformations. We cannot continue to deal with the waste disposal problem by moving it beyond our border and using up other people’s land, we must undertake this risk in our own country. Because they offer more freedom for planning, landfill sites are areas where making change is not only desirable but also possible, They are more flexible sites, where there are not normative restrictions and the possibility to construct new buildings or services is allowed within urban regulations and where the benefits from positive social expectations can be enjoyed.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Morgia_Aree-scarti_2016.pdf

solo gestori archivio

Note: articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 5.41 MB
Formato Adobe PDF
5.41 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1021263
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact