Il quadrante Est come “territorio etnico”