Nel 2011 nell’area del Medio Oriente e dell’Africa si è prodotta una cesura rilevante che ha indotto studiosi/e, analisti a ripensare in termini storiografici, sociologici, giuridici e antropologici le trasformazioni all’interno delle società della regione. Al centro di questo percorso assumono particolare rilevanza attori indispensabili per la costruzione delle società post-primavere arabe, e in particolare le donne che, attraverso la loro pluralità, ci inducono a rivolgere lo sguardo a questi mondi e a ri-definire i percorsi di società in continuo mutamento. Diviene quindi sempre più necessario riprendere i fili di un’elaborazione teorica che alimenti un dibattito nuovo al fine di ri-definire gli studi di genere nell’area. In questo quadro il convegno “Percorsi femminili e femministi tra il Mediterraneo e l’Africa” si è posto l’obiettivo di avviare un dialogo interdisciplinare tra studiose/i al fine di comprendere a quale punto è la storia delle donne “dell’Altra Riva” e di sensibilizzare il mondo accademico e non solo. A dieci anni da quella fase che per la regione ha rappresentato una frattura con il passato, i women studies soffrono ancora di una marcata separazione dal dibattito storiografico, giuridico, sociologico e letterario. Ne risulta quindi una sorta di isolamento che impedisce ai women studies nel nostro paese di incidere al fine di una ridefinizione dei paradigmi.

Percorsi femminili e femministi tra Medio Oriente e Africa

shirin zakeri
2021

Abstract

Nel 2011 nell’area del Medio Oriente e dell’Africa si è prodotta una cesura rilevante che ha indotto studiosi/e, analisti a ripensare in termini storiografici, sociologici, giuridici e antropologici le trasformazioni all’interno delle società della regione. Al centro di questo percorso assumono particolare rilevanza attori indispensabili per la costruzione delle società post-primavere arabe, e in particolare le donne che, attraverso la loro pluralità, ci inducono a rivolgere lo sguardo a questi mondi e a ri-definire i percorsi di società in continuo mutamento. Diviene quindi sempre più necessario riprendere i fili di un’elaborazione teorica che alimenti un dibattito nuovo al fine di ri-definire gli studi di genere nell’area. In questo quadro il convegno “Percorsi femminili e femministi tra il Mediterraneo e l’Africa” si è posto l’obiettivo di avviare un dialogo interdisciplinare tra studiose/i al fine di comprendere a quale punto è la storia delle donne “dell’Altra Riva” e di sensibilizzare il mondo accademico e non solo. A dieci anni da quella fase che per la regione ha rappresentato una frattura con il passato, i women studies soffrono ancora di una marcata separazione dal dibattito storiografico, giuridico, sociologico e letterario. Ne risulta quindi una sorta di isolamento che impedisce ai women studies nel nostro paese di incidere al fine di una ridefinizione dei paradigmi.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1659664
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact