This book analyzes some socio-criminological issues like good examples of the variations in fields of communication according to the triadic theory of linguistic meaning. In this perspective, the contributions are divided into four parts: the first relates to juvenile discomfort, stalking and mobbing, where communication appears as pathology; the second refers to the relationship between media representation of criminal cases and criminal trial, that communication as distortion; the third analyzes the use of the media by terrorist groups as a strategy; the fourth considers the importance of communication as a resource in prisons and in literature and theater.

Il volume affronta alcuni temi di interesse socio-criminologico che rappresentano validi esempi delle variazioni dei campi comunicativi secondo la teoria triadica del significato linguistico. In tale prospettiva i contributi sono suddivisi in quattro parti: la prima riguarda disagio giovanile, stalking e mobbing, dove la comunicazione appare come patologia; la seconda si riferisce al rapporto tra rappresentazione mediatica di casi criminali e processo penale, cioè alla comunicazione come distorsione; la terza tratta dell'utilizzo dei media da parte dei gruppi terroristici come strategia; la quarta considera l'importanza della comunicazione come risorsa negli istituti penitenziari e nella letteratura e teatro.

Profili di criminologia e comunicazione / Marotta, Gemma. - STAMPA. - (2014).

Profili di criminologia e comunicazione

MAROTTA, Gemma
2014

Abstract

Il volume affronta alcuni temi di interesse socio-criminologico che rappresentano validi esempi delle variazioni dei campi comunicativi secondo la teoria triadica del significato linguistico. In tale prospettiva i contributi sono suddivisi in quattro parti: la prima riguarda disagio giovanile, stalking e mobbing, dove la comunicazione appare come patologia; la seconda si riferisce al rapporto tra rappresentazione mediatica di casi criminali e processo penale, cioè alla comunicazione come distorsione; la terza tratta dell'utilizzo dei media da parte dei gruppi terroristici come strategia; la quarta considera l'importanza della comunicazione come risorsa negli istituti penitenziari e nella letteratura e teatro.
This book analyzes some socio-criminological issues like good examples of the variations in fields of communication according to the triadic theory of linguistic meaning. In this perspective, the contributions are divided into four parts: the first relates to juvenile discomfort, stalking and mobbing, where communication appears as pathology; the second refers to the relationship between media representation of criminal cases and criminal trial, that communication as distortion; the third analyzes the use of the media by terrorist groups as a strategy; the fourth considers the importance of communication as a resource in prisons and in literature and theater.
Criminologia; Devianza; Comunicazione
Marotta, Gemma
06 Curatela::06a Curatela
Profili di criminologia e comunicazione / Marotta, Gemma. - STAMPA. - (2014).
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/576813
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact